vai alla home del sito


1. Modulo Introduttivo all’Universo tematico: Le competenze dell'umanista

Rileggere e riscrivere i ClassiciL’ingegno polivalenteLa firma dell’autoreInventare per ricercareEducare all’arte, educare con l’arteL’organizzazione enciclopedica della conoscenzaLa tradizione del racconto filosoficoLa Natura ispiratrice

La Natura ispiratrice


L'ultimo sentiero propone un viaggio tra le ricerche e i progetti dei grandi umanisti che, da studi scientifici intorno alla complessità strutturale degli organismi biologici, hanno saputo trarre ispirazione per rappresentare la molteplicità della natura umana.
Il sentiero propone una serie di viaggi tra le ricerche e i progetti dei grandi umanisti che da studi scientifici intorno alla complessità strutturale degli organismi biologici hanno saputo trarre ispirazione per rappresentare la molteplicità della natura umana.
In questi viaggi l’attenzione è concentrata su:
- il neorealismo rosselliniano come reazione alla rappresentazione riduttiva e ideologica dei comportamenti individuali e sociali dell’uomo, ovvero all’impossibilità di cogliere le ragioni conflittuali di un’azione attraverso la rappresentazione univoca di uno solo tra i diversi punti di vista in gioco; l’attenzione alla complessità e alla molteplicità delle ragioni dei soggetti che concorrono a creare e a spiegare una storia,
- il rapporto tra microcosmi e macrocosmi; il microscopio e il macroscopio, le relazioni tra il livello di organizzazione biologico e quello psico- e socio- logico.
In questo sentiero sono presi in esame i rapporti tra i modi di organizzazione delle informazioni a livello del funzionamento degli organismi biologici e quelli che concernono il funzionamento della mente umana e i modelli di organizzazione sociale.
Al contempo in questo sentiero viene esaminato il modo in cui Rossellini intende la sua concezione realistica sia della rappresentazione della realtà interiore dell’animo umano sia della realtà sociale costituita dalle costumanze, concezioni e regole culturali che sopravvivono e preesistono agli individui, che ne condizionano il comportamento e che, di conseguenza, costituiscono lo sfondo morale e ideologico con cui commisurare le azioni dei personaggi delle storie narrate dall’autore.