vai alla home del sito

 


La mostra Roberto Rossellini Arte e Scienza dell'Umanesimo

Presentazione • Le storie di un umanista • L'ingegno di un umanistaLo studio di un umanistaLe invenzioni di un umanistaGli insegnamenti di un umanistaStorie dell'umanesimoScheda Tecnica per l'attuazione della mostra

Le storie di un umanista

Mostra fotografica con foto di scena, foto di set e foto promozionali, per delineare l’universo umanistico rappresentato e ricreato da Rossellini.
La mostra raccoglie i lavori di diversi fotografi di scena e propone un vero e proprio viaggio nel tempo attraverso le scoperte e le invenzioni, i laboratori di ricerca e le storie leggendarie dei protagonisti della tradizione umanistica classica; tutti quegli oggetti, cioè, che hanno costituito la materia privilegiata, di studio e di rappresentazione, dell'opera e della ricerca rosselliniana. Al contempo presenta il laboratorio di ricerca progettazione e produzione di Rossellini come una vera e propria bottega rinascimentale.

Un viaggio, attraverso le immagini del fotografo Gianni Assenza, nell’universo umanistico rappresentato e ricreato da Roberto Rossellini. Le scoperte e le invenzioni, i laboratori di ricerca e le storie leggendarie dei protagonisti della tradizione umanistica, gli oggetti reali e immaginari che hanno costituito la materia privilegiata, di studio e di rappresentazione, dell'opera e della ricerca rosselliniana. Il laboratorio rosselliniano riletto come una bottega rinascimentale.
A complemento della sezione multimediale, viene presentata per la prima volta al pubblico la più grande mostra fotografica sulla sperimentazione audiovisiva enciclopedica di Roberto Rossellini.

La mostra raccoglie i lavori del fotografo Gianni Assenza da L'età del ferro a Il Messia e propone un vero e proprio viaggio nel tempo attraverso le scoperte e le invenzioni, i laboratori di ricerca e le storie leggendarie dei protagonisti della tradizione umanistica classica; tutti quegli oggetti, cioè, che hanno costituito la materia privilegiata, di studio e di rappresentazione, dell'opera e della ricerca rosselliniana.
Si tratta della piu’ grande esposizione di foto di scena e di set sul lavoro cinematografico di Rossellini.
Essa costituisce inoltre un’occasione unica per scoprire una parte rilevante della produzione rosselliniana, meno nota al grande pubblico e tuttavia più cara all’autore stesso.
Il materiale esposto rappresenta anche una rilettura dei temi della tradizione umanistica lontana da quelle interpretazioni riduttive e divulgative che promettono un facile avvicinamento ai testi e sostituiscono l’illusione della conoscenza al desiderio stesso di continuare a conoscere.
Attraverso queste immagini, viceversa, il pubblico è invitato ad appassionarsi ai modelli narrativi e iconografici della classicità fonte d’ispirazione insostituibile per ogni grande autore.
Infine la mostra costituisce un’opportunità per osservare da vicino Roberto Rossellini al lavoro sui set dei suoi film, insieme ai collaboratori e alle prese con le invenzioni tecnologiche e le soluzioni espressive che hanno caratterizzato il suo cinema.
Se la mostra è dedicata a Roberto Rossellini, essa costituisce anche indirettamente un omaggio al fotografo che ha saputo interpretare per oltre un decennio il pensiero più maturo di Rossellini sul cinema, inteso come strumento di conoscenza, formazione e narrazione multimediale.
Le foto di Gianni Assenza infatti possono anche essere considerate come applicazioni rigorose e riuscite dell’idea rosselliniana di coniugare la scrittura narrativa e quella saggistica, il documento e l’invenzione, rendendo coinvolgenti le immagini documentarie, e scientifiche persino quelle totalmente immaginarie.

Articolazioni della mostra fotografica

- Le storie esemplari
Rossellini racconta momenti chiave della storia della civiltà occidentale attraverso le storie esemplari di personaggi portatori di idee e sentimenti universali.

- I laboratori di ricerca scientifica e artistica
I grandi umanisti di tutti i tempi, depositari e continuatori della tradizione umanistica, ritratti da Rossellini nella loro attività di ricerca nelle scienze e nelle arti, sulla natura e sulla cultura, in viaggi reali e immaginari.

- La storia dell’uomo attraverso la storia delle tecnologie
Attraverso i mutamenti tecnologici Rossellini racconta indirettamente la storia delle costumanze della nostra civilità, degli scambi culturali e degli incontri tra le grandi civiltà.

- Come insegnano i grandi maestri
Rossellini presenta i grandi educatori di tutti i tempi che, grazie al loro metodo maieutico, sono riusciti a trasmettere nel tempo e nello spazio gli insegnamenti della tradizione umanistica.

- Raccontare e ricreare l’umanesimo
Il rapporto tra il set e la scena in un parallelismo tra la ricerca rosselliniana e quella dei personaggi umanisti attraverso le cui storie Rossellini racconta e prosegue la tradizione classica.